.
Annunci online

  marcoesposito [ il blog di Marco Esposito ]
         


7 agosto 2009

Berlusconi, La Roma e Genova

Dopo qualche giorno di ferie passato a Roma a sistemare un po' di cose che non si riesce mai a sistemare durante l'anno, finalmente si parte, e si torna ad aggiornare il blog.

Volevo dirvi due tre cose prima di darci appuntamento a tra qualche giorno.

La prima riflessione riguarda la Roma, Berlusconi e la nostra informazione. La verità è che ormai, pian piano, chi manovra certi ingranaggi è in grado di farci accettare tutto. Dalla cessione di Aquilani (con mezza tifoseria contenta invece di essere in piazza a protestare) all'ennesimo editto bulgaro di Berlusconi. Con il tempo e con la compiacenza di certa informazione si è in grado di far accettare ai cittadini praticamente ogni cosa. E se quando due legislature fa i girotondi assediavano il parlamento mentre veniva approvato il lodo "maccanico" per l'impunità delle più alte cariche dello stato, qualche mese fa a protestare contro il Lodo Alfano c'erano solo i seguaci di Di Pietro.

Siamo un paes in declino, finanziario, culturale, economico e morale. E una parte della colpa è dell'informazione, spesso troppo poco coraggiosa.

Con una tecnica comunicativa simile, silenziosa ma costante, l'attuale società che controlla l'As Roma è riuscita a far passare come affare la cessione di uno dei migliori talenti italiani, un 25enne cresciuto nel suo viviaio, e - fino a poco tempo fa - dichiarato incedibile.

Noi ci sente da Genova tra una quindicina di gioni, perché da lì il 22 agosto avrà inizio la Festa Democratica Nazionale. E se vi va, visto che tra un po' le notizie on line saranno a pagamento, la commenteremo insieme.

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  




10 dicembre 2007

Sospeso Decameron: diteci la verità...

In Italia, troppo spesso, la comunicazione segue un doppio binario. Uno ufficiale, quello per i "non addetti ai lavori", per i "semplici cittadini", per le persone normali.

Poi c'è l'altrp binario. Quello dei cosidetti addetti ai lavori. Quello percorso dai vagoni "che non devono arrivare all'orecchio delle persone normali".

Ebbene si, l'informazione in Italia è fatta così: la verità, o almeno una parte di essa, è solo per alcuni; per gli altri, va bene la vulgata.

La vulgata di oggi è: "Luttazzi è stato sospeso da La7 per le battute contro Giuliano Ferrara". Battute che non mi fanno ridere, che personalmente trovo anche un po' volgari, infantili, grevi. Ma sono battute andate in onda sabato scorso, e in replica il giovedì. Nessuno viene sospeso per delle battute pronunciate una settimana prima (e che Luttazzi ha recitato in teatro più di una volta). Ora, anche a noi piacerebbe sapere la verità. Il vero motivo per cui hanno mandato via Luttazzi; il vero motivo per cui La7 ha deciso di rischiare di gettare alle ortiche il lavoro fatto negli ultimi anni. E visto che non ce la dicono, la veritò, piuttosto che accontentarci della loro vulgata, proviamo a capire da soli:

1) La puntata di sabato del Decameron era dedicata all'enciclica del Papa. Troppo forte la forza del Vaticano. Le pressioni non sono state accettabili. Anche La7 ha capitolato, e Luttazzi è stato sospeso.

2) Luttazzi, andando in onda il sabato sera e facendo circa 2 milioni, 2 milioni e mezzo di telespettatori, stava dando troppo fastidio al duopolio Rai-Mediaset. E quindi, come è spesso successo in passato, La7 ha preferito autoridursi, per non dare troppo fastidio a Rai e Mediaset.

3) La terza ipotesi, provate a dirmela voi...

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  




5 ottobre 2007

Berlusconi o Prodi?

Il premier si scaglia contro l'ultima puntata della trasmissione di Michele Santoro:

"Ho letto i resoconti sulla trasmissione Annozero - rivela Prodi - mi sembra che non vi si possa riscontrare nulla della serietà, della professionalità e dell'appropriatezza che dovrebbe avere una trasmissione che riguarda la giustizia". 
 
Chi è che parla: Romano Prodi nel 2007 o Silvio Berlusconi nel 2002?

Ecco la triste realtà

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  




20 agosto 2007

Inter-Roma 0-1

La Roma vince la Supercoppa battendo l'Inter per 1 a 0 allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro.
Ci dispiace molto per Fulvio Collovati, neutrale commentatore per la Rai della sfida tra la squadra di Spalletti e i nerazzurri. (ma perché i commentatori della Rai sono banali, poco preparati, e di parte???)



(Fulvio Collovati...tiè)



del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  



sfoglia     luglio        settembre
 


Ultime cose
Il mio profilo



nessunotv
mario
ildea
Generazione U Roma
grillo
radio alzo zero
mia nipote
Il vecchio blog
mio fratello


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom