.
Annunci online

  marcoesposito [ il blog di Marco Esposito ]
         


15 giugno 2009

Il Partito Democratico e tanto altro...

Ci sono un po' di cose che vorrei commentare con voi....

1) Pd: ormai ci siamo. Sono pronti i blocchi di partenza. La corsa alla segreteria è già partita. E si stanno componendo le squadre. Per ora sembra andare a delinearsi la squadra di PierLuigi Bersan. O almeno di quelli che lo sosterrano. O che dicono che lo faranno. In questi ultimi due giorni si sono palesati accanto a Bersani sia D'Alema, sia - proprio domenica - Enrico Letta. E' facile ipotizzare che gran parte dell'area ex Diessina possa convergere su questa candidatura. Ora si aspetta di chiarire definitivamente la posizioe di Dario Franceschini. Fino ad oggi il segretario del Pd ha sempre detto che non si sarebbe candidato. Ma sembra sempre più difficile crederlo. Federica Mogherini, scrive sul suo facebook: "Penso che Dario dovrebbe candidarsi al congresso". E' ovvio e scontato che i popolari - Fioroni in testa - la pensino come lei. E sembra di capire che sulla stessa linea, opposta (GUARDA CASO!) a quella dalemiana si muovano i Veltroniani. Che pensano di creare un ticket Franceschini-Serracchiani. Dove la Serracchiani, nella visione da gadget che Veltroni ha dei "giovani" in politica, rappresenterebbe quella spruzzata di novità da esibire verso gli elettori.

A questo punto c'è da chiedersi prima di tutto quando Franceschini scioglierà la riserva (dopo i ballottaggi, sperando in un buon risultato?), e cosa faranno le altre "anime" del Pd: Rutelliani in testa.

Veniamo ad altro

2) Valentino Rossi. Allora: io non capisco niente di motociclismo. Però quando una cosa è bella, la sanno riconoscere tutti. E proprio il fatto che l'oggettività della sua bellezza e della sua realizzazione sono apprezzabili da tutti, rende questa cosa ancor più speciale. E' successo ieri, durante il Gp di Barcellona del MotoGP, dove Valentino Rossi, sfidando la fisica, ha superato Lorenzo, suo compagno di squadra della Yamaha, all'ultima curva. Da urlo.

3) Per i calciofili: tranquilli. Non ci sono problemi, quest'anno niente rischio di astinenza. Ieri è partita la confederations Cup: l'antipasto dei mondiali del prossimo anno. Stasera c'è Italia-Usa, ma domenica c'è Italia-Brasile, che è sempre un bel vedere. Poi oggi parte il campionato europeo under 21, che finisce a fine mese. E a fine mese, primi giorni di luglio, iniziano i ritiri delle squadre, soprattutto quelle impegnate nei turni preliminari della Uefa League. Il campionato riprende il 23 agosto e poi tutto d'un fiato verso il mondiale del 2010 in SudAfrica.

4) Theran. Alzi la mano chi di voi in questi due giorni non ha passato qualche minuto a pensare a quello che sta accadendo in Iran. Peccato che il nostro ministro degli Esteri non riesca ad andare oltre un semplice dirsi "preoccupato".

5) Il delirio di Berlusconi è ormai assoluto. Sabato ha detto ai giovani industriali di non dare pubblicità ai giornali "catastrofisti". Poi precisa di aver detto di "non dare spazio a Franceschini, il leader dell'opposizione (ma forse la toppa è peggio del buco!)

Ma voi guardatevi l'ultimo giro di Valentino Rossi e Lorenzo:

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  




10 giugno 2009

Il modello Serracchiani

Debora Serracchiani non è un genio della politica. Debora Serracchiani non sarà il futuro segretario del Partito Democratico, e non sarà il futuro leader di nulla. Non ha particolari doti politiche, ma è stata, insieme a Sassoli, uno dei pochi elementi positivi di questa tornata elettorale del Pd.

Eppure una ragazzadi 38 anni, sconosciuta fino a pochi mesi fa, ha battuto Berlusconi nel gioco delle preferenze in Friuli Venezia Giulia. Quali sono - quindi, le qualità che hanno permesso alla Serracchiani di fare questo exploit?

E' molto semplice. La vera forza della Serracchiani è l'essere nuova. Esattamente. Per suscitare entusiasmo nei simpatizzanti del partito democratico - depressi da un anno di lotte intestine da parte dei suoi dirigenti - è bastato un discorco fatto bene, un viso nuovo e un po' di chiarezza di idee per sbancare le urne.

Forse questo dovrebbe far riflettere i dirigenti del Partito Democratico. Solo dal rinnovamento può partire - di slancio - il progetto del partito democratico. Serve una nuova classe dirigente. L'attuale dirigenza ha un solo - ma importante - scopo in questo momento. Quello di scovare la nuova classe dirigente. Poi possiamo metterli in bacheca come si fa con i grandi maestri.

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Debora Serracchiani Pd

permalink | inviato da marcoesposito il 10/6/2009 alle 0:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



9 giugno 2009

Il Risultato delle Europee del Pd

Bastano due immagini per spiegare tutto. Chi vuol capire capisca.



del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  




22 marzo 2009

Debora Serracchiani

Sentite l'intervento di Debora Serracchiani di Udine sabato all'assemblea dei circoli del Pd.

Quella di sabato è stata una bella giornata, e il discorso di Debora già sta facendo il giro della rete.

La mia  impressione è che Franceschini in un mese appena abbia non solo rilanciato il progetto del partito democratico, ma abbia fatto addirittura dimenticare Walter Veltroni. Elo ha fatto con la chiarezza delle idee, e la semplicità delle proposte. Poche, chiare, semplice e ripetute all'infinito.

Intanto sentite Debora....

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  



sfoglia     maggio        luglio
 


Ultime cose
Il mio profilo



nessunotv
mario
ildea
Generazione U Roma
grillo
radio alzo zero
mia nipote
Il vecchio blog
mio fratello


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom