.
Annunci online

  marcoesposito [ il blog di Marco Esposito ]
         


16 dicembre 2007

Questo blog chiude

Da oggi in poi ogni qual volta vedrò qualcosa di strano, non potrò più raccontarvela su questo spazio. E questa è la cosa che mi mancherà di più.

Ma questo blog sta diventando un po' troppo ingombrante. Era nato per cercare di essere parte di una nuova massa critica, di una nuova opinione pubblica. Quella della blogosfera.

La blogosfera italiana non esiste, è morta. I blogger italiani hanno fallito il loro compito. Sono autoreferenziali, un paesello in cui la gente parla solo di se stessa.

Comunque, il vero motivo per cui questo blog chiude è perchè è diventato troppo ingombrante nella mia vita reale. Troppe persone lo leggevano per trovarci qualcosa, per interpretarlo, per trovare riferimenti a loro o a persone vicino a loro.

E quindi, soprattutto dopo l'ultimo post, preferisco abbassare la saracinesca. La mia creatura si è rivoltata contro di me. Troppe persone, sia uomini che donne, hanno voluto vedere in nei miei post riferimenti a loro o a loro conoscenti. E io ho temuto che qualcuno li vedesse la dove io non intendevo. Ogni mia frase, veniva letta come un riferimento a qualcuno o a qualche situazione. E io stesso ero ormai condizionato da tutto ciò.

Continuando sarebbero state più le cose che non potevo scrivere, rispetto a quelle che potevo scrivere.

E io in questo momento non ho né la serenità, né la voglia di affrontare tutto questo.

Se dobbiamo litigare, insultarci, non comprenderci, almeno facciamolo guardandoci in faccia.
Se volete sapere qualcosa su di me, su come va la mia vita, su come passo il mio tempo, telefonatemi, o
scrivetemi.

Se tornerò a fare un blog, non sarà più un blog personale, un diario, ma sarà un blog di nicchia, dedicato eslusivamente ad un piccolo, specifico argomento. E ovviamente non parlerà di me.

Grazie a tutti quelli che hanno passato anche uno solo minuto del loro tempo a leggere questo blog, e/o scrivere un commento.

Come dice il mio
amico Mario, non è stato un esercizio inutile.

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog marco esposito il cannocchiale

permalink | inviato da marcoesposito il 16/12/2007 alle 0:5 | Versione per la stampa



5 luglio 2007

Il mio blog, John Elkann, e Daniele Capezzone

Ho almeno tre cose da dirvi...

1) Il mio amico Daniele Capezzone ha finalmente dato vita al tanto atteso network. Per questo motivo è nato il sito Decidere.net, nel quale Daniele svela le sue 13 proposte per cambiare questo paese. 13 piccoli rivoluzioni. Sono molto contento che al centro del progetto di Daniele ci sia anche il web. Insomma, forse è anche un po' merito nostro se Capezzone ha imparato ad apprezzare il valore della rete....(e togliamoci dalla mente Pannella e la sua setta di seguaci...)

2) Se c'è ancora qualcuno disposto a far passare la vulgata secondo la quale Moggi era il re del mercato, e Giraudo il mago del bilancio, e cha la juventus sia stata vittima di chissà quale complotto, farebbe bene a leggere l'intervista di John Elkann al corriere della Sera dell'altro giorno. Riporto i pezzi che ci interessano:

"Le penalità che la Juve ha subito non le ha avute per niente - ha detto al Corriere della Sera - c'erano stati comportamenti giudicati inaccettabili e come tali sono stati puniti dalle autorità sportive. La differenza con il Milan si spiega semplicemente con il fatto che per i rossoneri la responsabilità di quei comportamenti è ricaduta su consulenti esterni".

"«Le spese di Moggi e Giraudo erano insostenibili, avevano supplito con le plusvalenze ma non si poteva continuare così«Le spese di Moggi e Giraudo erano insostenibili, avevano supplito con le plusvalenze ma non si poteva continuare così"

3) Da oggi faccio un po' di prove usando vari template del cannoocchiale. Il vecchio template, nella nuova versione, faceva diventare blu le scritte dei link da andare a vedere. Sto provando a modificare un paio di template, ma ...nun ce capisco un'acca...Fatemi sapere cosa ne pensate di questa prima scelta (ne seguiranno altre...il nero è pessimo per la leggibilità...è una delle prime regole della comunicazione on line...)

del.icio.us  digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks  



sfoglia     novembre        gennaio
 


Ultime cose
Il mio profilo



nessunotv
mario
ildea
Generazione U Roma
grillo
radio alzo zero
mia nipote
Il vecchio blog
mio fratello


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom