Blog: http://marcoesposito.ilcannocchiale.it

Paradosso Italia: dalla sentenza Mills alle dimissioni di Veltroni

In un paese normale, non in Italia dunque, oggi staremmo celebrando l'esatto opposto di quanto è accaduto oggi.

Il caso vuole che oggi, per quella che è una sconfitta in un'elezione regionale, si dimetta il leader dell'opposizione, mentre un tribunale della Repubblica emette sentenza di condanna nei confronti dell'avvocato Mills, reo di "aver ricevuto 600mila dollari dal gruppo Fininvest per dire il falso nei processi in cui era coinvolto Silvio Berlusconi, l'attuale presidente del consiglio."

In qualsiasi altro paese del mondo, oggi le dimissioni le avrebbe rassegnate il presidente del consiglio.

In Italia, la posizione di Silvio Berlusconi è stata stralciata grazie al "lodo alfano", la notizia finirà in decima pagina, e a dare le dimissioni è il leader dell'opposizione.

Ed è forse questa la più grande vittoria del Berlusconismo.

Pubblicato il 17/2/2009 alle 21.8 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web